top of page
Cerca
  • infolobbyingitalia

Il Qatargate ci ricorda l’urgenza di una legge sul lobbying in italia


650.000 euro in contanti sono stati trovati in casa dell’ex eurodeputato Antonio Panzeri, 750.000 euro invece nella casa della vicepresidente del Parlamento Eva Kaili. Sono queste le prime cifre dello scandalo Qatargate, ed è solo l’inizio secondo gli inquirenti. Ad oggi risulterebbero coinvolti almeno una 60ina di politici europei che potrebbero essere stati corrotti per promuovere l’immagine del Qatar e del Marocco nelle istituzioni europee. Mentre l’Europa cerca di rimediare ai danni proponendo miglioramenti alla legge sul lobbying, in Italia i politici nostrani sono più muti dei pesci.


Nuovo anno, nuova corsa. Ci troviamo dopo l’ennesimo scandalo a parlare dell’urgenza di una legge sul lobbying, che ricordiamo siamo trionfalmente riusciti a far approvare il 12 gennaio di quest’anno alla Camera dei Deputati ma quando è arrivato il momento di approvarla in Senato è caduto il governo. Nella nuova legislatura sono 3 le proposte di legge presentate finora dal Movimento 5 Stelle (2) e da Italia Viva. Nessuno però, soprattutto la Maggioranza, nonostante lo scandalo sembri intenzionato a calendarizzare la legge sul lobbying. Quindi come dicevamo, il 2023 ci vedrà nuovamente impegnati sul tema. Ora però cerchiamo di capire cos’è successo in Unione Europea e perché ci riguarda.

1 visualizzazione0 commenti
Post: Blog2_Post
  • Black Icon LinkedIn
  • Twitter
bottom of page